GEOTERMIA

La geotermia è una forma di energia rinnovabile ottenuta sfruttando il calore proveniente dall’interno della Terra. Il termine deriva dal greco, dove “geo” significa terra e “therme” significa calore. Questa forma di energia sfrutta il calore naturale presente nel sottosuolo per produrre elettricità o per riscaldare edifici direttamente.

Ci sono diverse applicazioni della geotermia, ad esempio:

Il riscaldamento e raffreddamento geotermico, noto anche come pompa di calore geotermica, è un sistema di climatizzazione che sfrutta la temperatura relativamente costante del suolo per riscaldare o raffreddare edifici. Questo sistema sfrutta l’energia termica immagazzinata nel terreno per trasferire calore all’interno dell’edificio durante l’inverno e per disperdere il calore dall’edificio durante l’estate.

Il funzionamento di un sistema di riscaldamento e raffreddamento geotermico prevede i seguenti passaggi:

Collettori geotermici o sonde: Vengono installati tubi o sonde nel terreno, generalmente a una profondità di diverse decine di metri. Questi tubi sono riempiti con un fluido termico, che può essere acqua mista con un refrigerante.

Scambio termico: Durante l’inverno, il fluido termico nei tubi assorbe il calore dal terreno, che è più caldo rispetto all’aria esterna. Questo calore viene poi trasferito all’interno dell’edificio attraverso un sistema di pompa di calore, riscaldando l’aria o l’acqua utilizzata per il riscaldamento.

Raffreddamento estivo: Durante l’estate, il processo viene invertito. Il fluido termico nei tubi assorbe il calore dall’interno dell’edificio e lo cede al terreno più fresco sottostante. Questo processo contribuisce a raffreddare l’edificio.

I vantaggi del riscaldamento e raffreddamento geotermico includono l’efficienza energetica, la riduzione delle emissioni di gas serra e la costanza della temperatura del suolo, che fornisce un’energia termica più stabile rispetto alle condizioni atmosferiche esterne. Tuttavia, l’installazione iniziale di un sistema geotermico può richiedere investimenti più elevati rispetto ad alcuni altri sistemi di climatizzazione, ma nel lungo termine, i costi operativi saranno nettamente inferiori, infatti un impianto geotermico necessità di pochissima manutenzione ed in pochi anni si riuscirà a rientrare nell’investimento iniziale contribuendo a un maggiore risparmio energetico ed a un minore impatto ambientale.